martedì 30 gennaio 2018

Recensione "The Help" di Kathryn Stockett

Titolo:

The Help

Autore: Kathryn Stockett
Editore: Mondadori
Prezzo Ebook: € 7,99
Prezzo Cartaceo: € 13,00

Trama:
"È l'estate del 1962 quando Eugenia "Skeeter" Phelan torna a vivere in famiglia a Jackson, in Mississippi, dopo aver frequentato l'università lontano da casa. Skeeter è molto diversa dalle sue amiche di un tempo, già sposate e perfettamente inserite in un modello di vita borghese, e sogna in segreto di diventare scrittrice. Aibileen è una domestica di colore. Saggia e materna, ha allevato amorevolmente uno dopo l'altro diciassette bambini bianchi, facendo le veci delle loro madri spesso assenti. Ma il destino è stato crudele con lei, portandole via il suo unico figlio. Minny è la sua migliore amica. Bassa, grassa, con un marito violento e una piccola tribù di figli, è con ogni probabilità la donna più sfacciata e insolente di tutto il Mississippi. Cuoca straordinaria, non sa però tenere a freno la lingua e viene licenziata di continuo. Sono gli anni in cui Bob Dylan inizia a testimoniare con le sue canzoni la protesta nascente, e il colore della pelle è ancora un ostacolo insormontabile. Nonostante ciò, Skeeter, Aibileen e Minny si ritrovano a lavorare segretamente a un progetto comune che le esporrà a gravi rischi. Il profondo Sud degli Stati Uniti fa da cornice a questa opera prima che ruota intorno ai sentimenti, all'amicizia e alla forza che può scaturire dal sostegno reciproco. Kathryn Stockett racconta personaggi a tutto tondo che fanno ridere, pensare e commuovere con la loro intelligenza, il loro coraggio e la loro capacità di uscire dagli schemi alla ricerca di un mondo migliore."

Recensione:
The Help è il libro che mi ha accompagnata nella transizione dal 2017 al 2018, non avrei potuto iniziare meglio il nuovo anno! Questa storia trasporta il lettore indietro nel tempo, in America all'inizio degli anni '60, per essere più precisi nella città di Jackson in Mississipi.
Le protagoniste sono tre donne estremamente diverse, ma con qualcosa in comune: il desiderio di far sentire la propria voce e di realizzare un progetto rivoluzionario ed estremamente pericoloso, scrivere un libro sulla vita delle domestiche di colore, raccontando il loro punto di vista.
Quest'idea così semplice è in realtà estremamente pericolosa; le divisioni tra bianchi e neri sono nette e definite da regole scritte e non e chiunque tenti di infrangerle finisce molto male.
Le nostre protagoniste sono consapevoli dei rischi, ma piano piano il desiderio di parlare diventa più forte della paura. Dopo un fatto ingiusto, altre domestiche si uniscono al progetto, creando così un coro di voci sincere che raccontano nel bene e nel male che cosa vuol dire lavorare per delle famiglie di bianchi.
La storia ci viene narrata in prima persona alternando il punto di vista delle tre protagoniste: Aibileen, Minny e Skeeter; una scelta rischiosa, ma che l'autrice è riuscita a gestire in modo perfetto. Il cambio di narratore non disturba il ritmo, anzi contribuisce a creare un clima di suspense che tiene il lettore incollato alle pagine.
Ogni capitolo descrive la quotidianità di una delle protagoniste, troviamo quindi tre storie diverse che si intrecciano. Attraverso gli occhi di Aibileen capiamo l'importanza che rivestono le domestiche di colore nella crescita di un bambino bianco, soprattutto quando la madre si dimostra assente e incapace di un gesto d'affetto; dal punto di vista di Minny vediamo invece il diverso tipo di rapporto che può nascere tra "padrona bianca" e domestica e le difficoltà quotidiane di una donna di colore con una famiglia numerosa. La giovane Skeeter parla della sua quotidianità, tra famiglia e amici, ma anche del suo sentirsi diversa dagli altri: per l'aspetto fisico, ma soprattutto per il suo modo di pensare. Skeeter vuole fare la giornalista e scrittrice, questo suo sogno è più importante dello sposarsi e mettere su famiglia, cosa che la rende strana agli occhi di amici e parenti. Ma la caratteristica che la rende davvero diversa è che lei considera le persone di colore sue eguali e piano piano si rende conto delle ingiustizie che devono sopportare, più le ascolta più si rende conto di tutto il marcio che c'è nella società in cui è cresciuta, tutte le piccole cose che non aveva mai notato e che unite creano il distacco tra bianchi e neri. Grazie all'idea del libro, riesce a maturare e porta anche le altre protagoniste a scoprire qualcosa di nuovo su loro stesse.
A mettere i bastoni tra le ruote delle tre coraggiose donne c'è un personaggio che racchiude tutte le caratteristiche peggiori della società bianca, il suo nome è: Hilly Holbrook.
Sotto molti aspetti Hilly mi ha ricordato la professoressa Umbridge di Harry Potter; all'apparenza sembra educata e tranquilla, ma in realtà è maligna, astuta e convinta delle proprie opinioni.
La storia si sviluppa in modo molto imprevedibile e ne sono stata felice, perchè mi ha tenuta col fiato sospeso fino alla fine, si percepisce la tensione ed il pericolo a cui sono sottoposte le protagoniste ed il lettore vive questa angoscia con loro.
In questo libro troverete tematiche molto drammatiche, ma anche storie che vi faranno emozionare perciò io vi consiglio di addentrarvi in questo pezzo di storia americana, che non era mai stato raccontato in questo modo prima d'ora.

Giudizio:



Personaggio Preferito:
Mi sono affezionata a tutte le protagoniste: di Minny ho adorato la sua lingua tagliente, di Aibileen la sua dolcezza e di Skeeter la sua forza di volontà, non potrei scegliere tra loro.

Segnalazione "Senza far rumore" di Riccardo Castiglioni

Buongiorno miei cari lettori, mi scuso per la lunga assenza, ma il mio computer aveva deciso di tirare le cuoia e ci abbiamo messo diversi giorni a rianimarlo, ora sembra funzioni perciò eccomi di nuovo tra voi!
Oggi vi parlo di un thriller che promette proprio bene, vediamo di che si tratta.

Titolo:

Senza far rumore


Autore: Riccardo Castiglioni
Casa editrice: La Ponga
Numero pagine: 272
Prezzo ebook:  € 3,99
Prezzo cartaceo: € 18,00
Pagina Facebook 

Trama:
"Una vita “senza far rumore” quella di Antonio, anziano insegnante di Liceo ormai in pensione, con l’unica compagnia dell’amico di sempre Lele.
Tutto cambia quando Antonio conosce online Claudia, giovane studentessa universitaria amante dei libri come lui.
Un equivoco interrompe la loro amicizia; il Professore dovrà però rintracciarla quando dal passato riemerge un’ombra minacciosa che lo costringerà a lasciarsi alle spalle la sua esistenza apatica e senza scosse e diventare, per una volta, un “uomo d’azione”. "


Una trama che incuriosisce parecchio non trovate? Ho chiesto a Riccardo di svelarci qualcosa in più su questa sua opera, perciò ora lascio a lui la parola:


" Senza far rumore è un romanzo che può essere interpretato in due modi diversi.
E’ un noir garbato e un po’ atipico, dal momento che la vicenda non presenta né morti truculente, né la classica figura del commissario/ispettore/detective. Il Professore si ritrova a dover gestire, un po’ per imperizia e un po’ per un crudele scherzo del destino, una vicenda più grande di lui che sarà costretto, suo malgrado, ad affrontare e risolvere.
Ma soprattutto racconta la storia di un uomo mite, solitario e un po’ complicato; ne osserva discretamente la vita quotidiana, le poche amicizie e le abitudini, indagando il suo animo con la stessa cautela con la quale il protagonista si approccia al mondo intorno a lui.
Vi è in Senza far rumore una forte dimensione narrativa e “introspettiva”; il dipanarsi della vicenda “poliziesca”, in realtà, è il pretesto per raccontare il bisogno di riscatto, rivincita e giustizia che spesso tormenta gli animi miti o sconfitti, come appunto quello del protagonista, tra rimpianti e fantasticherie di rivalsa. "


Un protagonista interessante ed una vicenda misteriosa da risolvere, questi elementi sono un'ottima partenza per un thriller, che dite lettori vi siete convinti a leggere questo libro? 

venerdì 19 gennaio 2018

5 cose che.. 5 classici che mi vergogno di non aver ancora letto

Buongiorno miei cari lettori, anche questa settimana è quasi giunta al termine e come ogni venerdì eccoci con un appuntamento fisso: la  rubrica "5 cose che.." ideata da twins books lovers.


Ecco il tema di questa settimana:

5 classici che mi vergogno di non aver ancora letto



Charles Dickens

Questo è probabilmente l'unico autore classico di cui mi vergogno di non aver letto nulla. Il problema è che molti suoi libri li conosco perchè ho visto i film e perciò tendo a dare la precedenza a libri di cui sò poco o nulla.
Di suo devo assolutamente recuperare Canto di natale e Grandi Speranze che sono i suoi scritti che mi incuriosiscono di più, poi magari anche Oliver Twist.




Il conte di Montecristo - Alexandre Dumas

Anche questa volta l'aver visto il film moltissime volte mi ha tolto l'ispirazione per leggere questo libro. Sono sicura che il libro sia meglio, ma conoscere già la storia, mi toglie tutta la suspance e perciò non mi sono ancora decisa a leggerlo.





Italo Calvino

Non so se Calvino viene considerato un autore di classici, fatto sta che io non ho ancora letto nulla di suo. Devo assolutamente rimediare a questa mia lacuna e decidermi a conoscere questo autore, di cui per altro sento sempre parlare benissimo.




La favola di Amore e Psiche - Apuleio

Numerosi artisti famosissimi si sono ispirati a questa storia per alcune loro opere: Canova, Bouguereau e molti altri. Sono curiosa di leggerla in modo da riuscire a vedere con un occhio più consapevole e attento tutte le meravigliose opere artistiche ispirate a questa favola.




Le tigri di Mompracem - Emilio Salgari

Ci sono moltissimi "classici per ragazzi" che non ho mai letto e che mi piacerebbe riuscire a recuperare. Il primo della lista è sicuramente "Le tigri di Mompracem", primo libro della saga che ha come protagonista Sandokan. Da piccola seguivo il cartone animato e lo adoravo ed ora che sono cresciuta mi piacerebbe scoprire anche il Sandokan letterario.



Bene cari lettori, questi sono alcuni classici che non ho letto, ovviamente ce ne sono moltissimi altri che non ho inserito in lista perchè non mi interessano al momento.
Fatemi sapere che ne pensate!
Vi saluto con il Sandokan della mia infanzia, ci leggiamo presto!


martedì 16 gennaio 2018

Acciobooks 2.0: Tutto quello che c'è da sapere





Avevo già pubblicato un post nel quale parlavo della mia esperienza su Acciobooks (lo trovate qui), ma ora il sito è molto cambiato con il nuovo aggiornamento: è sicuramente migliorato, ma anche diventato un tantino meno intuitivo rispetto a prima.
Perciò ho pensato di creare una mini guida d'utilizzo, per tutti coloro che si trovano in difficoltà con il nuovo Acciobooks, io stessa ci ho messo un po' a capire come funziona perciò niente paura ed iniziamo a scoprire le novità di questo fantastico e utile sito.

 
Come inserire un libro che voglio scambiare?



Per prima cosa dovete accedere al vostro profilo, cliccando su Account sulla barra che trovate in alto a destra ed inserendo le vostre credenziali (se non siete registrati ci metterete pochissimi minuti a creare l'account).
Per trovare il libro che volete scambiare vi basta cliccare sulla piccola lente di ingrandimento sempre in alto a destra, vi si aprirà una pagina nella quale inserire il titolo del libro.
Una volta trovato il libro che volete scambiare, dovete cliccare sull'immagine della copertina per aprire la pagina con i dettagli di quel libro, in alto a destra troverete una barra con tre parole (Libreria,Wishlist e Readlist), in questo caso cliccate su libreria, in modo da aggiungere il volume nella vostra libreria virtuale.
Ora dovete entrare nella vostra libreria personale per poter indicare che volete scambiare quel libro, per farlo vi basta cliccare su libreria nella barra in alto a destra (che compare solo quando si esegue l'accesso all'account).


Una volta trovato il libro che avete appena inserito (supponiamo si tratti di Jane Eyre), dovete cliccare sull'icona con l'ingranaggio, in modo da aprire la scheda del libro.
Per dichiarare che volete scambiare quel libro dovete cliccare su Commercio e poi sul quadratino Scambio e selezionate lo stato in cui è la vostra copia (come nuovo, ottimo, buono, usurato ecc.) poi volendo potete anche inserire una nota in modo da dichiarare qualche particolarità della vostra copia rispetto alla foto (es edizione differente, copertina flessibile ecc.).
Ecco fatto, ora il libro comparirà nella vostra sezione commercio e gli altri utenti potranno contattarvi per proporvi uno scambio.






Come trovare un libro che voglio leggere?


Anche questa volta dovete per prima cosa trovare il libro cliccando sulla lente di ingrandimento e scrivendo il titolo, come prima vi compariranno mote immagini con le copertine dei libri, cliccate su quella che vi interessa e vi si aprirà la scheda di descrizione.
A destra trovate una serie di persone che hanno inserito quel libro nella loro libreria virtuale, cliccate su un utente che abbia sotto al nome il simbolo dello scambio (la S blu), è molto importante prestare attenzione a questo dettaglio perchè il nuovo aggiornamento ha reso possibile anche l'inserimento di libri che non si vogliono scambiare.
Una volta cliccato sul nome dell'utente, potrete accedere alla sua libreria, cliccate su Commercio per entrare nella parte dedicata ai libri che l'altro utente vuole scambiare o vendere e scorrete fino a trovare il libro che vi interessa.
Ora che avete trovato il libro, vi basta cliccare sul bottone blu con scritto scambia di fianco all'immagine della copertina e vi si aprirà in automatico la zona Messaggi, con un messaggio preimpostato dove chiedete all'altro utente se è interessato allo scambio.
Se volete potete modificare il messaggio, altrimenti vi basta cliccare sul pulsante invia.
Ora dovete solo aspettare di ricevere una risposta.


Le grandi novità della versione 2.0


1) La zona Messaggi

Con la vecchia versione l'accordo per gli scambi avveniva tramite mail e non era per niente comodo, ora hanno aggiunto una zona messaggi, dove troverete tutte le richieste di scambio che inviate e ricevete. 
Se ricevete una richiesta di scambio a cui non siete interessati, vi basta cliccare su Non sono interessato ed invierete in automatico una risposta pre impostata dove avvisate l'altro utente che non siete interessati. Quando invece raggiungete un accordo con l'altro utente, vi basta cliccare su Manda indirizzo per inviargli in automatico il vostro indirizzo di casa.
Questi due pulsanti li trovo comodissimi perchè fanno risparmiare moltissimo tempo!

2) I feedback e i follower

Ora è anche possibile dare un voto agli altri utenti e lasciare un commento, questo strumento è molto utile per segnalare eventuali furbetti, ma anche per valorizzare utenti corretti.
E' anche possibile seguire un'utente, in questo modo riceverete una notifica ogni volta che quest'ultimo aggiungerà qualche nuovo libro.

3) Il Diario di lettura

Con il nuovo aggiornamento, sono state aggiunte delle funzionalità simili a Goodreads e Anobii: è possibile creare una Readinglist, modificare lo stato di lettura, dare un voto al libro letto e pubblicare una recensione.

4) Wishlist e Compatibilità

Potete anche creare una lista dei desideri, in modo da far sapere agli altri utenti che libri vi interesserebbe avere. Inoltre quando entrate nella pagina di un altro utente trovate una barra blu con una percentuale di compatibilità: in pratica un programma confronta la vostra libreria e wishlist con quella dell'altro utente e calcola se c'è qualcosa in comune sotto forma di percentuale.



Queste sono le principali novità in Acciobooks 2.0, è più di un'anno che scambio libri con questo sito e sono sempre rimasta soddisfatta, perciò vi consiglio di provarlo!
Qualcuno di voi lo usa? Fatemi sapere che ne pensate nei commenti qui sotto! :)


domenica 14 gennaio 2018

Recensione Manga "Ano Hana"

Oggi mi cimento nella mia prima recensione di un manga, non sono un'esperta quindi analizzerò la storia più che i disegni e la composizione tecnica, ma prima di tutto è necessaria una premessa.
Ho iniziato ad avvicinarmi ai manga grazie a mia sorella minore che è appassionata di tutto ciò che riguarda il Giappone.
Su suo consiglio ho letto il manga di Rossana (che ho adorato) ed altre serie non complete e di cui ho pensato di non parlare sul blog vista la mia scarsa competenza in materia e il fatto che non le seguissi con costanza.
Vi chiederete il perchè di questa eccezione.. semplice, perchè credo che questa storia dovrebbe essere conosciuta anche dai non appassionati e perchè si tratta di una serie molto breve e perciò adatta anche a chi non vuole impegnarsi con serie infinite.
Ora basta chiacchiere ed iniziamo a vedere di cosa parla questo manga.

Titolo:

Ano Hana


Scrittore: Okada Mari
Disegnatore: Izumi Mitsu
Editore: Edizioni BD - J-pop
Numero Volumi: 3
Prezzo vol. singolo: €5,90
Prezzo cofanetto: €17,70
Acquistabili su: j-pop.it



Trama:
"La vita di cinque amici viene funestata dalla morte di Meiko Honma, soprannominata “Menma”, una loro compagna di giochi. Cresciuti, i ragazzi frequentano le scuole superiori, ma non sono più amici. Improvvisamente Jinta Yadomi, detto “Jintan”, che era stato il leader del gruppo, inizia a vedere il fantasma della sua piccola amica di tanti anni prima. Meiko sembra voler comunicare soltanto con lui e desidera che Jinta esaudisca un desiderio che lei aveva quando era bambina, ma del quale si è dimenticata..."

Recensione:
Ano Hana è una storia che fin dalle primissime pagine riesce a commuovere, protagonista è Jintan un ragazzo solitario e depresso o almeno lo è finchè un giorno non si ritrova davanti la sua amica d'infanzia "Menma".
Jintan crede di essere impazzito, Menma è morta molti anni prima ed è quindi impossibile che sia lì, per di più cresciuta. Ma quella è la vera Menma, tornata per chiedere aiuto per esaudire un desiderio che aveva prima di morire, il problema è che non se lo ricorda, ma sà che serve l'aiuto di tutti.
Jintan ha perso quasi ogni contatto con i suoi amici d'infanzia, ma piano piano i ricordi tornano a galla ed i legami cominciano a ricostruirsi. Nessuno di loro si è veramente ripreso dalla morte di Menma ed ora il pensiero di riaverla, ma non riuscire a vederla, solo Jintan ci riesce, inizialmente mette alla prova la fiducia degli altri. Ma poi i 5 amici decidono di unire le forze di nuovo, per esaudire il desiderio di Menma, ma così facendo sono costretti ad affrontare antichi dissapori, rimorsi e sensi di colpa.
Questa storia parla di elaborazione del lutto e di quanto sia difficile farlo da soli, ogni amico di Menma ha vissuto credendosi colpevole per la sua improvvisa morte e solo ritrovandosi tutti insieme riusciranno ad andare avanti. L'amicizia è la cosa più importante, va oltre il tempo passato separati, le incomprensioni e perfino oltre la morte, questo manga ci insegna che la vera amicizia è più forte di tutto. I 5 amici ce la mettono tutta per scoprire il desiderio di Menma, anche se facendo ciò la perderanno di nuovo, questo è un messaggio molto forte: per renderla felice sono disposti a lasciarla andare. 
La tenerezza di questa storia è difficile da descrivere a parole, ho un nodo in gola ripensandoci, perchè tra queste pagine è racchiusa anche molta tristezza e un'autentica commozione che prende il lettore fino all'ultima pagina.
Il tema della morte è trattato in modo delicato, non viene mai mostrata la morte di Menma, ma ci viene raccontato il perchè tutti i suoi amici per motivi diversi si ritengono colpevoli, pur non essendolo. Una delle scene più "brusche" e strazianti è quando i ragazzi vanno a trovare la madre di Menma e la donna ha una spaventosa crisi durante la quale esprime tutto il suo dolore, quella parte mi ha colpita perchè inaspettata, ma estremamente realistica.
Non voglio svelarvi il finale, ma posso dirvi che ho versato molte lacrime.
Questa è una storia che merita di essere conosciuta, vi assicuro che vi regalerà tante emozioni e vi lascerà un messaggio positivo e di speranza.




Giudizio:



Curiosità:
Questa storia è nata inizialmente nata come anime (cartone animato) e poi in seguito, visto l'enorme successo sono state realizzate: una trasposizione letteraria, i manga e perfino una visual novel.
Gli 11 episodi del anime sono disponibili su Netflix.


Che ne pensate di questa mia prima recensione di manga? Qualcuno di voi conosceva già questa storia?


venerdì 12 gennaio 2018

5 cose che.. 5 libri che vorrei leggere nel 2018

Buongiorno miei cari lettori, oggi torniamo con la  rubrica del venerdì "5 cose che.." ideata da twins books lovers.


Ecco il tema di questa settimana:

5 libri che vorrei leggere nel 2018




Il mondo curioso di calpurnia - Jacqueline Kelly

Sono anni che voglio leggere questo libro, ma per un motivo o per l'altro ho sempre rimandato. Un paio di mesi fa mi sono finalmente decisa ad acquistarlo ed ora attende pazientemente sul mio comodino, ma sicuramente nel 2018 lo leggero!





L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome - Alice Basso

Altro libro che voglio leggere da molto tempo, ma che devo ancora recuperare. All'inizio non ero convinta perchè fa parte di una saga, ma ora mi sono finalmente decisa! Ne sento parlare benissimo e la trama mi ispira un sacco.





6 cose impossibili - A. G. Howard

Questo libro mi è stato regalato da mia sorella per il compleanno, non l'ho ancora letto per un semplice motivo: prima volevo ri leggermi gli altri tre libri della saga!
Avevo scoperto questa serie 3 o 4 anni fa (prima di aprire il blog) e me l'ero divorata, ma nonostante mi sia piaciuta ora che è passato del tempo ne ho un ricordo molto vago, perciò nel 2018 farò una bella maratona "Splintered saga" per poter finalmente leggere anche questo libro.





La bussola d'oro - Philip Pullman

Ho visto il film de "la bussola d'oro" e ho sempre voluto sapere come continuasse e ovviamente per prima cosa devo leggere proprio il libro da cui è tratto il film. Per un colpo di fortuna pazzesco ho beccato un offerta lampo di amazon e sono riuscita a scaricarmi l'ebook gratis, ma ancora non mi sono decisa ad iniziarlo. Probabilmente mi ci dedicherò non appena mi deciderò a comprare un nuovo E-reader, il mio è vecchissimo, senza anti-riflesso e a colori, decisamente inadatto per leggere.





4 3 2 1 - Paul Auster

In questo periodo sento parlare spesso di Paul Auster e della sua monumentale ultima opera. Ho letto la trama e sembra proprio il tipo di libro che potrei adorare, perciò sicuramente nel 2018 lo leggerò!


Bene questi sono i libri che più di tutti voglio leggere nel 2018, spero proprio di riuscirci!


Colgo l'occasione per ricordarvi che è ancora possibile partecipare al Giveaway di segnalibri che ho organizzato :) trovate qui il post a riguardo.
Ci leggiamo presto!


mercoledì 10 gennaio 2018

Segnalazione "Un amore semplicemente imperfetto" di Katherine Jane Boodman

Cari lettori, vi segnalo una nuova uscita made in Italy che promette proprio bene, non so voi ma io sono incantata dalla copertina! Vediamo di cosa parla questo libro.

Titolo:

Un amore semplicemente imperfetto


Autore: Katherine Jane Boodman
Editore: Self
Pubblicazione: 10 Gennaio 2018
Genere: Romanzo Rosa
Pagine: 375
Prezzo Ebook: € 2,99
Scaricabile da Amazon

Trama:
" Londra.
E se il destino vi facesse incontrare la vostra anima gemella e poi ve la portasse via per sempre, come reagireste?
Dopo la morte del suo ragazzo, Andrea si è lasciata andare al dolore, ha trasformato la sua vita in un’apatica sopravvivenza, ma un giorno, per sfuggire ai suoi errori e ai suoi demoni, si trasferisce a Londra dove William Harrington, uomo affascinante, egocentrico ma anche determinato e astuto, decide di assumerla come segretaria.
I due si ignorano tranquillamente fino a quando scoprono di non essere poi tanto diversi.
Anche la vita di William è stata tramutata tristemente dall’amore ma al contrario di Andrea, lui ha reagito vietando al suo cuore di amare, soddisfacendo ogni suo più piccolo capriccio senza tuttavia legarsi a nessuno.
E’ così che ha inizio tra i due un gioco fatto di lezioni e sfide, un gioco che insegnerà ad Andrea a bastarsi, ad amarsi prima di amare e a William a capire che innamorarsi non è poi la cosa peggiore che possa capitargli.
Due storie diverse ma con un comune denominatore.
Due anime solitarie che scoprono di non essere sole contro l’amore.
Due cuori alla ricerca di un nuovo motivo per cui battere. "

“Sei pronta per giocare, Ann?”

“Per la prima volta nella vita, non riuscivo a fermare il mio cuore e imporgli di ubbidirmi e ascoltarmi.”


Chi è l'autrice?
Katherine Jane Boodman Pseudonimo dietro al quale si cela una Lettrice professionista, una sognatrice instancabile, una blogger accanita.
Ha ventitre anni e nella vita di tutti i giorni recensisce libri, si fa largo tra montagne di pacchi pieni di libri e si tiene in forma correndo dietro a fantastici bambini con cui finge di essere Jane Eyre quando con loro non approda nel Paese delle Meraviglie.
Vive in Italia ma appena le riesce, fugge per perdersi tra le vie del mondo.


Ora che conosciamo qualcosa in più della trama, vediamo che ci dice l'autrice riguardo a questa sua nuovissima opera:

"Scrivere è sempre stato per me un modo per rimodellare la realtà a mio piacimento.
La vita è sempre così odiosamente incontrollabile e imprevedibile, motivo per cui ho sempre cercato rifugio nei libri, là dove il per sempre era possibile.
In questo mio nuovo testo, però, ho dirottato la mia protagonista lontana dal suo lieto fine e l’ho spinta verso un destino fuori programma.
Andrea aveva già trovato il suo “principe azzurro” ma ho voluto farla scontrare con quella vita crudele e spesso ingiusta che siamo soliti conoscere.
In questo romanzo ho quindi messo un pizzico di realtà sulla via dei miei protagonisti.
Questo l’ho fatto perché volevo cimentarmi non più solo con amore, felicità e palpitazioni ma anche con le emozioni più dolorose che la vita è in grado di trasmetterci.
Volevo dei personaggi imperfetti ma con una loro vita equilibrata, volevo poi scombussolare il tutto e dar loro la possibilità di imparare qualcosa di nuovo dalle loro cadute.
Spero di essere riuscita nel mio intento."


Un progetto decisamente ambizioso non trovate? Correte a scoprire se Katherine è riuscita nel suo intento :)  e noi ci leggiamo presto!

Flash Giveaway di inizio anno!

Buongiorno miei cari lettori, durante le feste ho provato a fare dei segnalibri fatti a mano ed ho scoperto che è un'attività che mi diverte un sacco! *-*
Ho sperimentato diverse tecniche prendendo le idee da internet ed ora sono piena di segnalibri, così ho pensato di organizzare un Flash Giveaway per augurarvi un buon inizio 2018 :) 



Ecco le regole per partecipare:

1. Essere lettori fissi del Blog (basta cliccare "segui" nel secondo riquadro in alto a destra)
2. Mettere "mi piace" alla pagina Facebook che trovate Qui (importante perchè comunicherò lì i vincitori)
3. Commentare questo post con l'ordine di preferenza (vi spiego subito che vuol dire) e la vostra mail.

NB: Se qualcuno non vuole far vedere a tutti la sua mail può scrivermi a egabban@gmail.com specificando che è per il Giveaway.

Ad ogni partecipante assegnerò un numero in modo da estrarre i sei vincitori grazie ad un programma di estrazione casuale, poi pubblicherò sulla pagina Facebook la lista dei sei fortunati e manderò una mail a ciascuno per richiedere l'indirizzo, se non dovessi ricevere risposta entro 3 giorni, il premio verrà riassegnato.
Per quanto possibile vorrei soddisfare le vostre preferenze, per questo vi chiedo di scrivere nel commento qui sotto l'ordine di preferenza dei segnalibri (prima il vostro preferito e poi di seguito tutti gli altri fino ad arrivare a quello che vi piace di meno).
Il primo estratto riceverà il suo segnalibro preferito e man a mano che escono gli altri vincitori seguirò le vostre preferenze in base ai segnalibri restanti.


Estrazione il 18 Gennaio



Spero di essermi spiegata bene, ma se ci fossero dubbi non esitate a contattarmi! Buona Fortuna a tutti :)

Materiali di cui sono composti i segnalibri:
1-3-5 Carta, Cartoncino, Pennarelli;
2-4 Carta specifica per Acquarello, Acquarelli;
6 Carta regalo colorata, Cartoncino colorato, Penna;



venerdì 5 gennaio 2018

5 cose che.. 5 simboli del Natale


Eccoci giunti all'ultimo appuntamento a tema natalizio della rubrica del venerdì "5 cose che.." ideata da twins books lovers, sono felice che le feste siano finite e spero che abbiate iniziato bene questo 2018! *-*



Ecco il tema di questa settimana:

5 simboli del Natale

Come qualcuno saprà, non sono una grande amante del Natale, infatti ho saltato un paio di appuntamenti con questa rubrica, ma oggi voglio salutare il periodo festivo con il tema di questa settimana!


Un Libro

Non ho letto molti libri a tema natalizio, mi manca anche "Canto di Natale", ma ovviamente conosco la storia e penso che questo sia il libro che riesce maggiormente a rappresentare lo spirito Natalizio.
Questa storia è stata vista e rivista in tutte le salse ormai, ma nonostante tutto mantiene il suo successo, ed ogni anno sento parlare benissimo di questo libro. Lo leggerò anche io prima o poi!




Un Film

Pensando al Natale mi viene subito in mente l'unico film natalizio di cui non mi stanco mai: il Grinch. Adoro l'ambientazione stravagante, la voce in rima del narratore e ovviamente l'eccentricità del Grinch. Ormai è una tradizione per me guardare questo film!




Un Alimento

Quando la mamma prepara il zelten capisco che il Natale sta arrivando ed anche se a me non piace, fa parte della tradizione e rappresenta un'importante simbolo delle feste.
Non penso ci sia in tutte le regioni, si tratta di un dolce natalizio tipico Trentino.




Una Canzone

Amo la voce di Bublè, lo trovo perfetto per rappresentare il Natale, in particolare mi piace la sua versione della famosissima canzone "Let it snow". Riesce sempre a farmi immaginare la neve che cade e il calore di un bel fuoco scoppiettante.




Un Profumo

Io sono una drogata di Cannella, perciò ne amo il profumo in ogni periodo dell'anno, ma sotto natale mi capita di sentirlo più spesso del solito: nei biscotti alla cannella, nel mio amato Brulè, nelle decorazioni che vendono i mercatini, nel tè caldo ecc.



Bene il post di oggi è finito, fatemi sapere quali sono per voi i simboli del Natale.
Ci leggiamo presto!

martedì 2 gennaio 2018

Wishlist Reading Challenge: La mia Wishlist


Buongiorno cari lettori, come state? Io molto bene, il 2018 è iniziato, i buoni propositi sono stati fatti perciò ora è il momento di mettersi al lavoro!
Oggi condivido con voi la mia Wishlist per la Challenge 2018 a cui parteciperò, si tratta di un idea molto carina del blog "La cercatrice di storie". Per ora inizio a stilare una lista e poi più o meno ogni mese dovrò ricordarmi di aggiornarla, con nuove entrate libresche :) 




  1.  Dov'è alice? - Stefania Siano
  2.  Eleinda prequel: la vita prima della leggenda - Valentina Bellettini
  3.  L'imperatrice della tredicesima terra - Ilaria Vecchietti
  4.  Il re della luce: l'ordine degli dei oscuri - Federico Carro
  5.  La moglie del califfo - Renee Ahdieh
  6.  La bussola d'oro - Philip Pullman
  7.  Ad ogni battito del tuo cuore - Roberta Chillè
  8.  Derioma l'origine dell'universo - Antonio Polosa
  9.  6 cose impossibili - A. G. Howard
  10.  Anna Karenina - Lev Tolstoj
  11.  La casa delle Sorelle - Charlotte Link
  12.  In Asia - Tiziano Terzani
  13.  Il mondo curioso di Calpurnia - Jacqueline Kelly
  14.  La scelta - Nicholas Sparks
  15.  Tredici - Jay Asher
  16.  Voglio prenderti per mano - Ann Hood
  17.  I fiori del tempio - Rani Manicka
  18.  Alice nel paese delle meraviglie e attraverso lo specchio - Lewis Carroll
  19.  4 3 2 1 - Paul Auster
  20.  Il mondo deve sapere - Michela Murgia
  21.  Nord e Sud - Elizabeth Gaskell
  22.  Come un fucile carico. La vita di Emily Dickinson - Gordon Lyndall
  23.  Questo libro potrebbe farvi male - Pseudonymous Bosch
  24.  Questo non è un libro - Pseudonymous Bosch
  25.  Non toccate questo libro - Pseudonymous Bosch
  26.  Una serie di sfortunati eventi: Un infausto inizio - Lemony Snicket
  27.  Oggi siamo vivi - Emmanuelle Pirotte
  28.  La cura Schopenhauer - Irvin Yalom
  29.  Illuminae - Amie Kaufman
  30.  Proibito - Tabitha Suzuma
  31.  Espiazione - Ian McEwan
  32.  Kafka sulla spiaggia - Haruki Murakami
  33.  Se solo fosse vero - Marc Levy
  34.  Quello che non ci siamo detti - Marc Levy
  35.  Manga: Ano Hana (3 vol.)
  36. Dov'è finita audrey? - Sophie Kinsella

    Come inizio non è male, ho diviso la lista per colori per comodità: 
    Rosso:  Libri che possiedo in Ebook
    Rosa:  Libri che possiedo in cartaceo
    Lillà:  Libri che devo ancora recuperare
    Azzurro:  Libri che prenderò in prestito da qualche famigliare


    Ecco la lista di partenza per questa nuova avventura, non è lunghissima per ora :)
    Le aggiunte che farò durante l'anno le troverete qui sotto con la data di inserimento nella Wishlist.

    Aggiornamento in data 25/01/2018

       37.  Perseverare è umano - Piero Tabucchi
       38.  Attraverso i miei piccoli occhi - Emilio Ortiz
       39.  L'arte di correre - Haruki Murakami
       40.  Il buio oltre la siepe - Harper Lee
       41.  Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve - Jonas Jonasson
       42.  Il mare dove non si tocca - Fabio Genovesi
       43.  Piccoli suicidi tra amici - Arto Paasilinna
       44.  Dieci piccoli indiani - Agatha Christie
       45.  La Ghostwriter di Babbo natale - Alice Basso
       46.  L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome - Alice Basso
       47.  Canto di natale - Charles Dickens

    Aggiornamento in data 11/03/2018

       48.  Belli e dannati - F. Scott Fitzgerald
       49.  Ascolta la mia ombra - Marc Levy
       50.  Il fazzoletto rosso - Ji-li Jiang
       51.  Il codice da Vinci - Dan Brown