domenica 15 aprile 2018

Recensione "Una serie di sfortunati eventi: La stanza delle serpi" di Lemony Snicket

Continua la mia avventura con la serie di sfortunati eventi che colpiscono gli orfani Baudelaire, ho concluso questo libro da un paio di settimane, ma solo ora ho trovato il tempo per parlarvene. Nel frattempo ho iniziato anche il terzo capitolo di questa saga e spero di riuscire a scriverne in tempi più brevi.
Per chi si fosse preso il mio primo post sui giovani Baudelaire potete trovarlo qui e avviso subito che potreste trovare spoiler nelle righe qui sotto, lettori avvisati e allora iniziamo!

Titolo:

Una serie di sfortunati eventi: La stanza delle serpi

Autore: Lemony Snicket
Editore: Salani Editore
Prezzo Ebook: € 3,99
Prezzo Cartaceo: € 12,00

Trama:
"In questo sciagurato secondo episodio i fratelli Baudelaire vi sembreranno quasi sereni, in compagnia di alcuni rettili molto interessanti e di uno zio svampito. Ma non temete, presto s'imbatteranno in un incidente d'auto, un serpente letale, un lungo coltello e saranno di nuovo disperati."


Recensione:
Avevamo lasciato gli orfani Baudelaire mentre si dirigevano verso la casa del loro nuovo tutore, dopo essere abilmente sfuggiti al piano malvagio del Conte Olaf, il quale è riuscito a scappare, ma non prima di giurare di tornare a perseguitare i tre ragazzini.
Il tutore di Violet, Klaus e Sunny questa volta è un lontano zio chiamato Monty che si presenta come un eccentrico studioso di rettili e che accoglie i ragazzi con molto entusiasmo e affetto.
Per la prima volta dopo la morte dei genitori, i giovani Baudelaire vivono dei momenti felici e iniziano a sentirsi a casa. Zio Monty sta per partire per un viaggio in Perù, ovviamente con i ragazzini, che non vedono l'ora di iniziare una nuova vita lontani dalle grinfie del Conte Olaf.
Ma non dimentichiamoci che stiamo parlando di una serie di sfortunati eventi, e quindi dobbiamo tenere presente che la felicità dei giovani protagonisti non è destinata a durare.
Infatti compare sotto mentite spoglie il terribile Conte Olaf, il travestimento non inganna i ragazzi, ma l'ingenuo zio Monty non si rende conto del pericolo e i giovani Baudelaire non possono fare nulla per salvarlo dal terribile piano architettato dal Conte.
In questo secondo capitolo della serie ritornano le tematiche cupe del primo: morte, tristezza, paura e scene inquietanti. Torna anche il narratore che io adoro, e che con il suo umorismo riesce a smorzare i toni cupi di questa storia, ma senza sminuire o banalizzare le sventure dei giovani Baudelaire.
La storia mi ha coinvolta molto e sebbene sapessi la terribile fine che avrebbe fatto Zio Monty (ho visto il film e anche il narratore ce lo anticipa) non ho potuto fare a meno di rattristarmi e sentirmi angosciata mentre continuavo a leggere.
Un'altra grande sofferenza si aggiunge a quelle già vissute dai giovani protagonisti, il che è terribilmente triste, ma comunque i ragazzi non si arrendono alle loro sventure e nonostante tutto continuano a lottare ed è questo il messaggio che vuole darci questo libro. Continuare a combattere il male anche quando sembra non ci siano speranze e si vorrebbe solo piangere e abbandonarsi alla mala sorte.
Il Conte Olaf si è rivelato un personaggio ancora più terribile di quanto si pensasse nel primo libro, è maledettamente astuto e malvagio, tanto da inquietarmi, ora mi basta leggere del luccichio malvagio dei suoi occhi per avere i brividi. I Baudelaire combattono una guerra di astuzia contro il loro terribile nemico ed anche in questo capitolo l'hanno vinta, per un pelo.
Ma nuove sventure attendono i tre orfani, nuovi tutori strambi e nuovi piani malvagi da sventare, ed io non vedo l'ora di continuare la loro serie di sfortunati eventi.

Giudizio:


Personaggio Preferito:
Quanto mi è dispiaciuto per l'allegro zio Monty, l'ho adorato subito per l'affetto che dimostrava ai suoi sfortunati figliocci e per le sue stramberie, per non parlare della sua favolosa collezione di serpenti assurdi.


Attenzione! Questo libro fa parte di una saga di 13 libri, che sono:

2. La stanza delle serpi
3. La funesta finestra
4. La sinistra segheria
5. L'atroce accademia
6. L'ascensore ansiogeno
7. Il vile villaggio
8. L'ostile ospedale
9. Il carosello carnivoro
10. La scivolosa scarpata
11. L'atro antro
12. Il penultimo pericolo
13. La fine


Nessun commento:

Posta un commento